domenica 23 dicembre 2007

odio i leghisti (e i Don Abbondio, anche se è natale)

sono qui, che rantolo e starnutisco nella carta igienica cercando di capire quando questa influenza deciderà che mi ha tartassato abbastanza, e toh mi capita sotto gli occhietti arrossati questo articolo da La Repubblica: << Treviso, offensiva leghista. "I Musulmani sono un tumore">>

Boccheggio, e stavolta non è per la sinusite, e leggo l'articolo: in breve, a circa 50 musulmani è stato negato dall'amministrazione leghista il permesso per celebrare la preghiera collettiva del venerdì nel centro sportivo messo a disposizione, gratuitamente, da un imprenditore locale.
Soluzione di fortuna: si sono riuniti in un parcheggio, con i tappeti stesi sull'asfalto (m'immagino il caldo...), coi vigili che a metà preghiera hanno pensato bene di mettersi a controllare i documenti (e magari verificare che i tappeti non strabordassero in modo criminoso dalle righe bianche).

L'amministrazione giura (sui figli di Bossi, spero) che non si tratta di razzismo, noooo, è che devono far rispettare la legge: il centro sportivo non sarebbe omologato per raccogliere così tante persone. 50 persone ferme in preghiera sono troppe? Mi è sorto il dubbio che si trattasse del circolo sportivo dei 7 nani, oppure che avessero ragione visto che altre fonti parlano di 300 persone, ma fortunatamente l'atroce dilemma è stato subito risolto dalla smentita del proprietario del circolo sportivo (cito: "In passato qui abbiamo ospitato molti convegni e feste e mai Comune e polizia municipale hanno avuto qualcosa da obiettare") ma soprattutto l'esternazione, piena di tatto e amore del prossimo, del pro-sindaco trevigiano (ari-cito: "Era un tumore che poteva degenerare in metastasi, noi l'abbiamo estirpato").

In preda a conati che niente hanno a che fare col virus gastrointestinale, leggo che i solerti amministratori stanno storcendo l'italico e cattolico muso anche alla proposta dei musulmani di tenere la loro preghiera nel piazzale di un'abitazione privata di uno di loro. Motivo: non gradiscono "un assembramento di stranieri".

Urca, adesso uno non è più neanche libero di chiamare gli amici a casa propria? Lo facessero per ubriacarsi, stuprare minorenni, e giocarsi le mogli a poker, come fanno alcuni italiani, potrei capire.... Ma vanno lì a PREGAREEEEEEEEEEEE!!!!

I leghisti trevigiani saranno anche ansiosi di rispettare la legge, ma forse bisogna dargli ripetizioni di diritto civile...

Ho pensato: ma dai, è Natale, vedrai che in questo periodo speciale nostra Santa Madre Chiesa interverrà per sbrogliare la matassa, invitando tutti alla fratellanza, al dialogo e alla comprensione...
Pecccccccato però che l'articolo dica pure: "in passato" i musulmani "si riunivano nella sala di un oratorio dell'hinterland ma le pressioni della Lega - che ha inviato una lettera di protesta al Vescovo - hanno indotto il parroco a revocare il permesso."

Non ci posso credere.... Mi metto una mano sulla coscienza e vado a cercare altre notizie, che ora fedelmente riporto: in realtà il parroco ha difeso fortemente il suo operato, ma è stato kazziato (ooops, Santa Madre Chiesa non kazzia...) ahem, è stato amorevolmente corretto dal suo Vescovo, che a questo punto mi sembra degno di essere nominato, tal Andrea Bruno Mazzocato (sarà per via del cognome???). Tale degno rappresentante di Gesù ha dottamente citato la nota della Cei del 1993 («Le comunità cristiane non devono mettere a disposizione chiese e ambienti destinati ad attività parrocchiali per incontri religiosi di fedi non cristiane») ed ha esortato il fallace parroco ad emendarsi dal suo errore, "tendogli ben presente due cose: i ruoli, e il regolamento."

i ruoli ed il regolamento??? i ruoliiiiii ed il regolamentooooooo???
Gesù, perdonami.... ma queste notizie mi fanno venire voglia di sbattezzarmi...

PS:
per la CEI: ma allora anche il Forum Inter-religioso di Assisi, (con la compresenza nelle chiese e nei vari locali francescani di cattolici, ebrei, musulmani, buddisti, scintoisti, ecc, uniti in preghiera per la pace) è da condannare!!!! Orrore... Scomunicateli tutti!!!

2 commenti:

pmor ha detto...

berlusconi cazzeggia con saccà? c'è la privacy... i musulmani vogliono pregare? c'è la legge da rispettare... i negri puzzano? è fisiologico, non è razzismo... in effetti forse la Costituzione va cambiata, perché è bugiarda... l'italia è una repubblica democratica fondata sul cattolicesimo e purché non debba scendere a compromessi con gli stranieri... quelli che non portano miliardi, è chiaro... perché gli altri possono fare ciò che vogliono... si, ci sarebbe da odiarli, non fosse che si rischia di sprecare un sentimento troppo forte e troppo nobile. ciao

Serola ha detto...

grazie Paolo, hai ragione, anche se "repubblica democratica" sono parole che rispecchiano ideali troppo nobili per quello che è diventata la nostra Italia, a me sembra un'oligarchia di furbetti basata sul potere (economico, politico, religioso...)
Ciao
Sere