lunedì 8 dicembre 2008

Rassegna Stampa Radicale

Scontro tra ONU e Vaticano per i diritti civili: la Santa Sede rifiuta di sottoscrivere il progetto di una depenalizzazione universale dell'omosessualità. Motivo: individuare "nuove categorie protette dalla discriminazione" creerà "nuove e implacabili discriminazioni" nei confronti degli Stati che non le rispettino. Ecco, l'idea infatti era proprio quella... Certo, che pena pensare a questi Stati messi alla gogna... un po' meno però se penso che nel mondo ci sono ancora circa ottanta paesi che discriminano e condannano gli omosessuali a pene che possono andare dalla detenzione alla tortura alle esecuzioni capitali (per non parlare delle discriminazioni più subdole ma diffusissime anche in tutte le altre nazioni, compresa la nostra).
"Dishumanae Vitae"

Non basta: fedele alla sua linea di amore intransigente, il giorno dopo (2/12) il Vaticano si rifiuta anche di firmare la convenzione ONU su diritti delle persone disabili che pure aveva contribuito a realizzare in 5 anni di consultazioni. Motivo? Il documento non contiene un divieto esplicito nei confronti dell'aborto.
Ma, come ammette candidamente padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa vaticana, "non c'è assolutamente nulla di nuovo"

Sempre il Vaticano (e tre, ma si sa, Natale si avvicina, e siamo tutti più buoni) interviene pesantemente contro la finanziaria ed i tagli previsti alle scuole cattoliche!. Tremonti, da bravo cattolico e memore del fatto che la pratica della scomunica politica non è mai stata abbandonata dalla Santa Sede, ha fatto precipitosamente marcia indietro. E mentre 1-2-3-Maria-Stella Gelmini si propone su YouTube per avvicinare studenti ed insegnanti, io vorrei suggerir loro invece di lasciar perdere le contestazioni e scegliere bene a che Santo votarsi!

Restando in ambito politico-dogmatico, volevo segnalare la nuova proposta della Lega che, dopo aver chiesto di prendere le impronte ai bambini rom, schedare i clochard e far pagare il pronto soccorso agli immigrati irregolari, ora consiglia una moratoria alla costruzione di nuove moschee e centri culturali musulmani in Italia a tempo indeterminato (in un'epoca di precariati e co-co-pro, molta gente non sa più cosa significa questa strana parola, per cui traduco: da ora fino a nuovo ordine) in quanto potenziali covi di terroristi. Come se tutti i credenti musulmani fossero potenziali terroristi, come se bastasse chiudere una porta per fermare le idee (anche quelle sbagliate), come se i divieti fossero meglio del dialogo...
"Art.8 della Costituzione: Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano. I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze."

E mentre l'ondata moralista coinvolge anche YouTube, che elimina tutti i clip anche solo allusivi a sessualità e violenza, i nostri politici continuano a cercare un modo per regolamentare internet (ancora!!!) e l'informazione tutta. Particolarmente attivo come sempre il nostro premier che, dopo il famoso editto bulgaro, ora lancia l'editto albanese contro tutti coloro che si macchiano della colpa di aver dato un'informazione fuori dal coro, da minacciare con una quantità di querele ormai leggendaria.
"Sento aria di crociata..."

Intanto la crisi investe anche il Natale: tutti i maggiori organi di informazione annunciano che gli italiani spenderanno meno per i regali, come se il Natale si riducesse a null'altro che una colossale festa del consumismo... Boh, certo a me le voci di cassaintegrazione e recessione spaventano eccome, ma essere costretti a ridimensionare lo shopping potrebbe insegnarci a fare a meno di molte cose, e ritrovare il vero valore delle persone e degli affetti. In fondo, il cuore non passa per il portafogli e (per ora, almeno) le cose migliori della vita sono gratis!


18 commenti:

Pacchy ha detto...

Cara Sere, sempre caro mi fu questo blog !
Il mondo è diviso in lobby, ognuna cerca di portare danè al proprio bilancio. Una volta la Chiesa, una volta la multinazionale di turno, una volta questo e una volta quello.
Il problema ?
Siamo troppo pochi a pensare con la nostra testolina, meglio nascondersi dietro alla massa informe e troppe volte deforme.

Serola ha detto...

Pacchy, che ti devo dire? Il gregge ed il recinto danno un gran senso di sicurezza... fascino ancora più grande ora che la crisi imperversa e scardina le certezze della gente, che in fondo vuole solo una cosa: stare tranquilla.

Quello che non capisco è: mai un pizzico di curiosità per guardare oltre lo steccato??? Boh...

Quanto di Vercellik ha detto...

A questo punto, per evitare il Pensiero Unico, conviene staccare direttamente la spina del cervello e NON pensare PIU', a tal proposito vi ricordo che domani al PalaZabumba si terranno le XXXiaidi (dove XXX è un gioco che verrà deciso al momento, tanto sappiamo già che se dico scacchiadi si gioca a ping-pong e se dico backgammoniadi si gioca a tressette poiché il gioco scelto allo Zabumba soggiace al
Principio di Indeterminazione di Heisemberg
.

S.S.F.F. ha detto...

...continua da sopra anche perché non avevo chiuso la parentesi tonda :-)

in pratica con più precisione sai dove si terranno le prossime xxxiadi e meno puoi dire con certezza su che gioco saranno basate)

Premesso ciò ricordo a tutti le tre magiche parole di quando ci si presenta davanti l'ennesimo paradosso odioso da qualunque direzione provenga... alzate gli occhi al cielo e esclamate "siamo in Italia!".

PS oh stati a fa i corti per il concorso SENIGALLIA SHORT FILM FESTIVAL?

Anonimo ha detto...

Brava Serola!
Il Natale non è solo regali e cenoni o pranzoni.
E sentire che il Presidente del Consiglio invita gli italiani a spendere di più durante le feste, mi fa rabbrividire.
Ormai tutto è mercificato ed anche il Natale sembra essere diventato null'altro che un modo per dare una scossa al mercato.
Che tristezza!!
Ma vedo il bicchiere ancora mezzo pieno; per fortuna non tutti sono così abbruttiti.
Tu scendi dalle stelle, o re del cieeelooooo...

Claudiabalena

Anonimo ha detto...

Non so se è peggio il consumismo e questa nostra civiltà alla frutta che finirà, come tutte, in una catastrofe, oppure sia peggio chi crede nelle favole di una religione che è una trovata pubblicitaria di un Impero Decadente come l'impero costantiniano e che è il collage di 2 o 3 religioni pagane e una somma di pregiudizi di un popolo di pecorai tra i più arretrari dell'anichità...

Forse ha ragione il nostro Silvio nazionale quando mente spudoratamente su tutto e tutti, la vita umana è alla fine una somma di menzogne, e più sono inconsce e più si è felici...

Buon Natale...

maddeche ha detto...

ciao Serena, puoi cominciare a preparare l'oroscopo per il Rosp

mettici solo 6 segni zodiacali: per motivi di spazio e per tenere incollati i lettori al prossimo numero, dove verranno presentati gli altri 6

fa sape'...

Serola ha detto...

@ Vercellik: il principio di indeterminatezza del raduno ludico bloggers ce piasce! Allora ci vediamo domani, spero di riuscire a fuggire dal lavoro ad un'ora decente.

@ Claudia: grazie! Speriamo che la gente spenda più affetti e meno soldi.

@ Anonimo: io non mi riconosco più nella Santa Romana Chiesa, e non so più bene in cosa credo. Ma stimo profondamente tutte le persone animate da una sincera fede, anche religiosa (quale che essa sia). Quando poi questa fede si accompagna ad un'intelligenza critica e ad una profonda empatia verso le altre persone, beh, non ci trovo proprio nulla di sbagliato. Un ateo intransigente può essere altrettanto miope del più bigotto dei sacerdoti.

Il Natale cristiano poggia su basi più antiche, che, dai celti ai romani, celebravano in questo periodo il Sole, la pace, la purificazione.
Quindi, Buon Natale mi sembra comunque un bellissimo augurio.

@ Maddechè: ok, mi metto subito al lavoro. Pensavo di mandarti gli abbozzi per posta, poi tu sentiti libero di modificarli (i cori a più voci sono più belli!)

ciao a tutti
Sere

Vercellik ha detto...

"O si pensa o si crede" Schopenhauer.

trovo profondamente errato credere che un Libero Pensatore sia equiparabile ad un teista o fideista, il primo non può MAI essere bigotto per definizione perché tutte le idee che professa devono basarsi su prove empiriche e sono comunque sempre questionabili e dubitabili, il fideista (dal teista al comunista all'invasato di ogni fede irrazionale) invece ha per definizione fede in dogmi irrazionali e nondimostrabili e pertanto deve imporli con violenza (o verbale o fisica, e questo si vede bene nella storia delle religioni ma anche delle ideologie politiche),

Stalin o Hitler erano dei fideisti, come Torquemada o Pascal.

Ma come detto non si può paragonare e projettare questi difetti sui Liberi Pensatori Razionalisti che hanno come Stella Polare la Verità e la sua umile ricerca, sostenere che un L.P.R. sia come un fideista è confondere il medico col malato.

Leghista ha detto...

in effetti il natale era il SOLEINVITTO e siccoma si fa un gran parlare di riscoprire e difendere la cultura europea contro idee e culture del mediooriente credo sia tempo di cacciare il cristianesimo dall'Europa in quanto religione importata ed estranea alla nostra spiritualità europea (come possiamo accettare una religione che è la setta deviazionista di una religione di pastori palestinesi?)

E tornare invece alla sana e vera religione pagana molto più gioiosa e affine allo spirito di noi gente del nord e soprattutto molto meno ipocrita e vuota di quella che professiamo ora.

Gaspa ha detto...

lol, in definitiva Gesù Cristo era solo un extra-comunitario e quindi tutti i veri leghisti dovrebbero avversarlo e tornare ai buoni vecchi dei pagani!

Co' tocca sentì...

Veronika Zemanova ha detto...

noi siamo alPalazabumba a giocare alle Tabuminiadi e a mbriagacce ce frega assaj della edicola in piazza roma...


firmato:
Lucacecco, laura L., Gapatcho, Sèrola, Lorenzo#1, Lorenzo#2, Vercellik

La Donna Nuda ha detto...

io invece sono in un libro di Desmond Morris...

unideanet ha detto...

quanT'è le prossime backgammoniadi?
mercoledì a senigallia?

quilly ha detto...

Io credo che nel Rosp ci potrebbe andare tutto l'oROSPOco.....lo spazio c'è

Serola ha detto...

ok Quilly, butto giù gli altri 6 segni-dal-cielo e ve li mando.
ciao
Sere

quilly ha detto...

Adoro questa donna.....

Serola ha detto...

troppo bbbuono quilly, troppo buono!