giovedì 27 agosto 2009

Art Attack ad Ar(t)cevia

In queste afosissime serate agostane, la subdola tortura delle zanzare (che hanno invaso la mia dimora dimostrandosi resistenti ad ogni arma di sterminio) cospira con la nube di umidità monsonica che staziona ormai permanentemente nel mio soggiorno per cacciarmi fuori dai miei possedimenti a cercare refrigerio ove possibile.

Vorrei partire ma, data la drammatica carenza di soldi (ricevere lo stipendio a cadenze bimestrali inizia ad innervosirmi), la tanto vagheggiata crociera lungo i fiordi della Norvegia resta ben chiusa nel mio cassetto, assieme al progetto di vincere il Nobel per la Letteratura prima dei 35 anni, sfornare subito dopo due gemelli sanissimi bravissimi e bellissimi tornando inoltre più in forma di quanto io sia mai stata, ricevere la notizia di essere l'unica erede di un vecchio prozio miliardario (beh, almeno è più probabile che non vincere al superenalotto), e scoprire il metodo per attivare le sinapsi dormienti del cervello con conseguenti superpoteri (da usare ad esempio per pulire, cucinare e depilarmi con la sola forza del pensiero). Vabbè, il cassetto è capiente e poi ci sarebbe anche tutto il comparto hot, ma vi risparmio.


Riposta l'idea della crociera, non mi resta che spalmarmi di Off e partire alla ricerca di un filo d'aria e una bibita ghiacciata. Fortunatamente nei dintorni d'estate ci sono sempre eventi più o meno mondani a cui partecipare. Questo fine settimana, fra le altre cose, ci sarà ad esempio una insolita kermesse artistico-teatral-culturale ad Arcevia, che sembra piuttosto interessante (e rinfrescante): per tre giorni, il centro storico ospiterà "una giostra felliniana di arti, musiche, teatri, (...) fusione dei generi, fino a rendere la sua storia una temporanea maschera pirandelliana". Una mostra collettiva internazionale gratuita, con installazioni artistiche sparse un po' dappertutto e varie performances teatrali, fra cui quella del mitico Antonio Rezza.

Questo il programma del weekend, che potete trovare con maggiori dettagli sul sito Ar(t)cevia:

28/08/2009: ore 17,30 inaugurazione mostra collettiva (presso ex chiesa di Sam Giovanni, Palazzo dei Priori, Centro Cultrurale San Francesco, installazioni nel contesto urbano); - ore 21,00 "IO", spettacolo teatrale di e con Antonio Rezza(regia di Flavia Mastrella) al Teatro Misa

29/08/2009: ore 16,00/19,00 "Live Arts", performances nei luoghi espositivi; - ore 21,00 "Cor[t]inscena", prima rassegna di corti teatrali al Teatro Misa

30/08/2009: ore 18,00 "Terrecotte", spettacolo teatrale di e con Stefano Lucarelli al Teatro Misa

Domani mi spalmerò di abbondante colla vvvvinilica in modo da trasformare me stessa in un'installazione vivente (mi intitolerò: Mosquito Mon Amour) e andrò a godermi una fresca ventata di Art Attack ad Ar(t)cevia.
Buon weekend a tutti!


4 commenti:

maddeche ha detto...

ahahah... ci si vede sul posto, io sono la natura morta in via Ramazzani di fronte alla pizzeria...

Serola ha detto...

Maddechè, non t'ho visto, probabilmente colpa della colla che mi chiudeva gli occhi! Rezza era un po' scoglionato, peccato, ma la serata è stata comunque ottima.

Per chi fosse interessato, le mostre continuano fino ad ottobre

cgroup ha detto...

sono massimo, quello che a portato rezza ad arcevia... si era un po scoglionato.. sono daccordo... qualcosa non andava

Serola ha detto...

già! boh, magari s'aspettava più pubblico, non credo fosse davvero per i bambini che facevano chiasso in piazza... o forse semplicemente c'aveva una serata storta, sai come sono 'sti artisti ;)

comunque complimenti per l'iniziativa, avete altro in programma?