martedì 11 agosto 2009

Come ti manipolo il sondaggio

Avviso ai naviganti: trattasi di post estremamente futile, autocelebrativo e fuorviante. E' consigliata l'astensione alla lettura per tutti coloro che credono che un blogger abbia il diritto di scrivere solo cose serie e impegnate.

Fatte le dovute premesse, vi linko la denuncia del noto blog Piovono Rane, che segnala una clamorosa svista causata dal "trappolone del sondaggio estivo": praticamente, molti giornali e blog hanno preso per buono e rilanciato in un inarrestabile tam-tam mediatico il risultato di un sondaggio che, analizzato più approfonditamente, si è invece rivelato inesatto e fuorviante. Seguite il link se volete sapere di che si tratta.

Potrei usare questa rivelazione per invitare, come fa Gilioli, ad avere più spirito critico e a non dare sempre tutto per scontato, soprattutto se si ha intenzione di fare informazione.

Potrei usarla anche per ridicolizzare lo stato dell'informazione in Italia, talmente superficiale che persino telegionali e quotidiani nazionali non fanno un minimo di ricerca prima di divulgare qualsiasi notizia.

Potrei! Invece ne approfitto per segnalarvi che questo blog, signori miei, si vanta di propinarvi da ormai quasi due anni dei sondaggi inediti, assolutamente inutili e che potete storpiare e rilanciare come meglio volete. Quindi che aspettate? Lanciatevi subito nel nuovo sondaggio sulle sagre estive, che trovate nella barra di destra.

Votate, votate e chi lo sa, magari un giorno con il vostro contributo qualcuno di questi sondaggi potrà essere citato a sproposito da qualche telegiornale ;)

4 commenti:

Crolla il ponte Zavatti ha detto...

Gli ultimi sondaggi lanciati su blog sono stati vergognosamente manipolati, cosa ci garantisce che questo non lo sarà?

Serola ha detto...

nessuna garanzia, questo blog è a favore dei sondaggi manipolati ;)

Roblog ha detto...

dopo circa un anno sono tornato....mi faccio un giretto nel tuo blog ho tante cose da leggere vedo

ciao

Serola ha detto...

Ciao Rob!!! Grazie della visita, e buon lavoro per il tuo blog, vedo che stai facendo cambiamenti
a presto
Sere