venerdì 9 gennaio 2009

Musica e sogni

Oggi proprio non riesco a smettere di canticchiare questa canzone, che mi ronza in testa da quando mi sono svegliata... Chissà secondo quali percorsi il nostro inconscio sceglie la colonna sonora dei sogni? Del resto, musica e sogno hanno lo stesso effetto: evitano le barriere della razionalità, e puntano dritto all'anima. Parafrasando Shakespeare (che si rivolterà nella tomba, poraccio), la musica è fatta della stessa sostanza dei sogni, e a me piacciono entrambi!



I am a one way motorway
I'm the one that drives away
then follows you back home
I am a street light shining
I'm a wild light blinding bright
burning off alone

it's times like these you learn to live again
it's times like these you give and give again
it's times like these you learn to love again
it's times like these time and time again

I am a new day rising
I'm a brand new sky
to hang the stars upon tonight
I am a little divided
do I stay or run away
and leave it all behind?

it's times like these you learn to live again
it's times like these you give and give again
it's times like these you learn to love again
it's times like these time and time again


(Foo Fighters, Times Like These)

3 commenti:

Foto Senigallia ha detto...

io sogno solo

Vernonika Zemanova nuda
e senza colonna sonora e lei stessa molto silenziosa, al massimo mugola.

Devo proprio spedere un centinajo di euro da uno psicologo freudiano stretto con delega psichiatrica per farmi interpretare questo sogno tanto ricorrente quanto misterioso.

Serola ha detto...

Ma guarda, effettivamente è un sogno di difficilissima interpretazione ma secondo me quel centinajo di euro li puoi risparmiare: alle prossime Backgammoniadi raccontaci i tuoi sogni, e la 5° commissione te li analizzerà gratis! ;)

Photo Senigallia ha detto...

I mie sogni sono nojosi, il mio subconscio è molto più banale del mio io-(in)cosciente.

PS: notiza segreta, sto lavorando al Quillino d'Oro 2oo9.