sabato 10 gennaio 2009

Rassegna Stampa Raggelata



Buon anno a tutti! Sarà l'anno della grande crisi o della grande rinascita? Nessuno lo sa con certezza, a parte il nostro illuminato ed ottimista premier, per cui cerco con ansia delle indicazioni nelle news che ci propinano i media.

Indicazioni chiare che, almeno questa settimana, non sono riuscita a trovare. Però ho trovato pagine e pagine di informazioni molto molto interessanti, tipo che d'inverno c'è tempo brutto, fa freddo e al nord Italia nevica. Ma va? Inaudito! E infatti ci sono stati incredibili disagi, Milano è andata in tilt di fronte ad un tale inaspettato scherzo del clima, con il collasso dei trasporti e purtroppo perfino vittime. Ma il sindaco Moratti ha gelidamente rassicurato tutti: secondo lei, "Milano ha retto benissimo il confronto con altre metropoli europee, e se guardiamo a Marsiglia si è comportata meglio" (si, vabbè, Marsiglia è un tantino più a sud e sul mare rispetto a Milano, ma chissenefrega, mica possiamo sempre guardare a chi fa meglio di noi...), e la prossima nevicata l'affronteremo esattamente allo stesso modo. I milanesi ringraziano e stanno già barricandosi in casa...
"Neve-dremo delle belle!"

Bufera anche sul PD, che tra processi, scandali, intercettazioni e crisi interne sta passando davvero un brutto quarto d'ora. La Iervolino, dopo l'epidemia che le ha decimato la giunta, decide di spiegare agli elettori partenopei perché non si dimette, con una lettera aperta che sarà pubblicata sui maggiori giornali locali a spese del comune. Scommetto che gli elettori avrebbero preferito una cartolina...
"Comunicazioni dis-Servizio"

Restando in Italia, la Fiat si trova a fare i conti con l'inarrestabile spirito emulativo dei cinesi che stavolta hanno copiato la nostra Panda, chissà forse per cercare di salvare dall'estinzione i poveri plantigradi bicolori tanto amati dai bambini. A suo tempo la Fiat aveva citato in tribunale la Great Wall Motors, che costruisce e distribuisce la Peri (il clone della nostra utilitaria), ottenendo una sentenza di condanna ed il divieto all'importazione in Europa della vettura asiatica. I cinesi però non si sono lasciati scoraggiare e si sono rivolti ad un tribunale cinese che, toh che strano, li autorizza ora a vendere la Peri in tutto il territorio asiatico. Ma rivolgersi ad un tribunale internazionale no, eh?
"Kung-Fu Panda"

Peri-colo di identità clonate e rubate anche nel resto del mondo: la Befana, invece di dolcetti o carbone, ha portato una sgradita sorpresa agli utenti di Twitter, che la mattina del 6 gennaio si sono risvegliati sommersi da messaggi osceni, spam ed inviti a partecipare a bizzarre iniziative, inviati da svariate personalità "insospettabili". La causa: un attacco di hackers burloni, che sono riusciti a controllare ed usare gli account di "alcune celebrità di primissimo piano quali Barack Obama, Britney Spears, Fox News e altri ancora". La cosa che personalmente mi ha stupito di più, però, è il fatto che Britney venga immediatamente dopo Obama in una lista di celebrità di primissimo piano!
"Carbone per twitter"

"Per il cinema italiano spero che Gomorra vinca l'Oscar. Ma non penso che gioverà all'immagine dell'Italia nel mondo. Abbiamo già tante etichette negative": queste sarebbero state le parole di Fabio Cannavaro, il capitano della nostra nazionale di calcio, che hanno suscitato un vespaio di polemiche. Il giocatore si è difeso, dicendo di essere stato male interpretato (e dopo Berlusconi e Ratzinger, questo simpatico ritornello inizia a trovare favore anche fra gli sportivi).
"Contropiede al Difensore"

Oggi invece i media si occupano nel dettaglio della 9° edizione nostrana del Grande Fratello, che si caratterizzerà per una particolare attenzione all'ecologia e agli aspetti sociali: tra i partecipanti, infatti, ci saranno fra gli altri anche un ex clandestino, un sopravvissuto ad un fulmine, un imprenditore sciupafemmine ed un fornaio in cerca del vero amore, un non-vedente che lavora all'aeroporto di Fiumicino ed una hostess Alitalia, Daniela Martini, divenuta famosa per la lotta condotta per conservare il suo posto di lavoro (e visto che è nella casa, mi sa tanto che non ce l'ha fatta).
"Decollo o décolleté?"

* immagine trovata in carmicimicata e poi modificata

2 commenti:

Roberto ha detto...

io credo che in Italia siamo in crisi da 4 o 5 anni e hanno trovato questa scusa della crisi globale dell'economia per dircelo direttamente....

no?

ciao

Serola ha detto...

Ciao Roberto, sì credo anch'io che l'Italia fosse nei guai da tempo, ma non voglio sminuire la crisi grobale a semplice paravento: purtroppo la crisi c'è e si farà sentire. Che poi ci siano stati, come il nostro, o singole aziende che la sfrutteranno come scusante per le proprie pessime gestioni è purtroppo prevedibile.

Grazie della visita e del commento.
A presto
Sere