mercoledì 24 giugno 2009

Rassegna Stampa Riprovevole

L'informazione ultimamente segue strade strane e modifica i destini dei popoli in barba alle censure governative: mentre in Cina gli utenti di twitter sono già pronti a boicottare il lancio del nuovo filtro con cui il Governo vorrebbe dotare i personal computer per filtrare l'accesso alla rete, la scorsa settimana i social networks hanno aggirato il muro di silenzio e dato notizia al mondo intero della brutale repressione delle contestazioni popolari dopo le votazioni in Iran. Da noi? E' la stessa cosa: il maggiore tg nazionale non parla dell'ultima inchiesta a luci rosse che coinvolge il nostro Premier. In compenso, ne parla tutto il resto del mondo.
No Global?

E mentre i No Global sono sempre più indecisi se recarsi in Abruzzo per contestare il G8, dato il perdurare delle scosse sismiche, Bertolaso rassicura i leader mondiali: la struttura che li ospiterà è sicura e comunque non ci sono rischi di un nuovo evento distruttivo. Le sue parole hanno scatenato il panico negli abitanti dell'Aquila, memori delle rassicurazioni che precedettero il 6 aprile! Nel frattempo, il centro della città è ancora solo una passerella per politici con grande sprezzo del pericolo: non si sa mai, capitasse loro una domanda o qualche fischio fra capo e collo...
Capitani Coraggiosi

E di coraggio ne ha da vendere la Brambilla, neo Ministro del Turismo, che manda all'estero una bella cartolina che la ritrae tutta commossa col papi (quello biologico, non quello politico) mentre si esibisce in un impeccabile saluto fascista. La Brambilla ha smentito (ma va? ormai è lo sport nazional-ista), dicendo che stava solo salutando la folla. Con queste precise parole: Italiaaaani!
Memento Negare Semper!

Concludo con le parole con cui il nostro Premier ed i suoi alleati della Lega hanno commentato queste notizie: è tutta una montatura. Per una volta, ci credo sulla parola!


(Vignetta di Vadelfio)

2 commenti:

quilly ha detto...

Come ub Hulk bonsai il nostro premier entra nel salone delle feste della sua residenza, prende la pasticca magica e di colpo diventa tutto arancione e si mette a raccontare barzellette zozze, a far vedere agli ospiti le cassette delle sue visite all'estero e i comizi di Forza Italia.
Poi requisisce la D'Addario e ci va a giocare nel letto grande...
Ma esisterà mai una satira che potrà superare la realtà?
Comunque il vostro lercio comunismo mi fa orrore.....

Serola ha detto...

perchè dici arancione? dato il colore della magica pasticca e la sua altezza da puffo, io propenderei più per il blu, che inoltre fa pandant con lo sfondo del suo partito... quando si dice l'eleganza...

e comunque la tua etica bacchettona è assolutamente antiquata! Vieni anche tu nel lettone grande con papi... ;)