giovedì 9 aprile 2009

Impregilo: le future centrali nucleari in Italia sono sicure...

...sicure come l'ospedale San Salvatore dell'Aquila!
Ossia, è sicuro che al primo evento imprevisto andranno in pezzi, come pure il Ponte sullo Stretto di Messina, da edificare in una zona notoriamente priva di rischi geologici.

E c'è dell'altro, molto altro...

Leggete
, verificate, informatevi più che potete, e fate girare!

Madre e figlia ferite dopo il crollo dell'ospedale S.Salvatore
(foto di Giampiero Sposito)

12 commenti:

Gaspa ha detto...

beh, spero che almeno le centrali nucleari non le facciano in zone sismiche...

Quello che mi preoccupa di più è il ponte sullo stretto, che verrà costruito nel punto più sismico d'Italia.

maddeche ha detto...

so che è fuori luogo, ma la foto è straordinaria

foto Serola che spacca ha detto...

Almeno sorridono... io direi di bloccare quel caxxo di ponte sullo stretto e i soldi darli a m... usarli per la ricorstruzione de L'Aquila.

la pasionaria del juego ha detto...

C'è chi fa i lavori con lo sputo (da cui la famosa tecnica Sputo-mattone-sputo-mattone) e c'è chi mette cuore, mente e passione in quello che fa, e i risultati si vedono.

Non è retoria la mia e vi mostro subito un esempio concreto linkato a questo messaggio.



Esempio di passione per quello che si fa


ma esistono anche esempi di chi si abnega e mette in croce, sempre per quello che fa: ecco un

Ottimo cattivo esempio di Cristo dell'impegno

Serola ha detto...

@ Gaspa: a me preoccupa un po' tutto...

@ Maddechè: vero, puoi trovarne altre qui

@ Vercellik: giuro che non avevo cattive intenzioni :)

ciao
Sere

Daniele S ha detto...

ahimè, l'italia è TUTTA sismica...

in hoc signo dormĭes ha detto...

infatti il mio era un complimento per la dedizione...

Gaspa ha detto...

@Daniele: l'Italia è tutta sismica, ma ci sono molte zone in cui il pericolo sismico è molto ridotto.

Il Giappone è molto più sismico dell'Italia e i posti per fare le centrali li hanno trovati ugualmente.

E' altresì chiaro che una centrale atomica è pericolosa di per sè e quindi va costruita a regola d'arte in qualsiasi posto la si voglia fare!

quilly ha detto...

Gaspa pure favorevole al nucleare sei......ma di pregi non ne hai proprio manco uno???

Anonimo ha detto...

...attenzione alla "caccia alle streghe" per quei soggetti che hanno mal costruito: ho la netta sensazione che verranno colpite persone di medio profilo, su cui scaricare tutto il "BUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU!!!!" della gente ma i veri nomi grossi non saranno nemmeno sfiorati.

Gaspa ha detto...

@Quilly: sul nucleare non sono né favorevole, nè contrario a priori.

Sono conscio dei problemi che il nucleare introduce, ma sono anche consapevole che l'Italia deve smarcarsi dalla dipendenza da gas e petrolio e deve diversificare le fonti di approvvigionamento energetico.

Quindi, in questa ottica, vanno bene sia le energie rinnovabili, sia il nucleare.

Il fatto poi che il governo in carica, eletto democraticamente, ha deciso di entrare nel nucleare, mi deve indurre a sperare che le cantrali le facciano a regola d'arte ed in zone non pericolose.

Le barricate ideologiche le lascio fare a voi interisti-leninisti!
^____*

Serola ha detto...

considerando come vengono gestiti i lavori pubblici nel bel paese, le centrali nucleari non saranno solo un rischio enorme per la popolazione italiana e non, ma anche una vera festa per mafia, camorra & co.

se potessi scegliere (ed in Italia non si può), io punterei tutto sulle energie rinnovabili.

per quanto riguarda la caccia alle streghe, ovviamente vorrei che non si limitasse alle "persone di medio profilo". Spero che chiunque abbia responsabilità nel disastro venga individuato e condannato (purtroppo, fare ammenda è impossibile). Ma soprattutto, spero che la tragedia dell'Aquila spinga tutti (dal muratore al capo di Stato) ad una politica "edile" più responsabile.

vedremo...
intanto, grazie a tutti per i commenti.
Ciao
Sere