sabato 9 agosto 2008

la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici

fastosa, pittoresca, coreografica, colossale... ma per me anche un pochino - posso dirlo? - PALLOSA!!! ed IRRITANTE!!!

Mi spiego: nonostante le molte voci di lode (tipo 1, 2 e 3), a me, da assoluta profana di danza e figurazione, lo spettacolo è sembrato molto lento, troppo autocelebrativo, e soprattutto drammaticamente contraddittorio!

In particolare, mi ha dato molto fastidio l'uso e abuso dei bambini (in carne ed ossa o in foto, a terra o sospesi in volo, giocosi o ginnici), in un paese dove i bambini non hanno diritti, dove i piccoli atleti sono separati dalle proprie famiglie e vivono reclusi in veri e propri lager dove l'eccellenza sportiva si raggiunge a costo della loro infanzia e a scapito della loro felicità, dove vige la regola ferrea del figlio unico e dove, per questo motivo, vengono praticati aborti selettivi dei feti femmine, ancora considerate creature di serie B, tanto che ora i cinesi si trovano a fare i conti con un ammanco di "donne da impalmare" che per il 2020 potrebbe aver raggiunto la portata approssimativa complessiva di circa 30 milioni...

La sfilata dei bambini in rappresentanza dei gruppi etnici della Cina ed il grande mappamondo simboleggianti la fraternità nazionale e mondiale sono stati, a mio parere, il culmine dell'ipocrisia... Chissà se il Tibet o il Darfur c'erano su quel mappamondo? Chissà se i ragazzi ancora imprigionati per i fatti di piazza Tienanmen avevano qualcosa da commentare? Bah...

Tristemente comico anche il siparietto tutto natura e ambiente, in una delle città più inquinate del mondo, organizzato da una delle nazioni più inquinanti del mondo...
Ma fatemi il piacere, non basta il tai-chi a recuperare il rapporto uomo-natura!

Fortuna che sembra che io non sia la sola ad aver avuto queste sensazioni (un paio di esempi: 1 e 2)

Spero ora che la parola passi definitivamente allo sport, e che almeno lo sport sia pulito!

2 commenti:

maddeche ha detto...

sì però il countdown iniziale è stato qualcosa di bello...

per il resto pienamente d'accordo con te

Serola ha detto...

già, non male il countdown con tutti quei percussionisti... Ma infatti non dico che la cerimonia non fosse spettacolare... spettacolarissima, anche nelle sue contraddizioni!!!
ciao e grazie
Sere