domenica 22 febbraio 2009

Rassegna Stampa Ripetuta

Ripetuta come si ripetono le battute del nostro Premier, che dopo averci messo in imbarazzo con tedeschi, ebrei, spagnoli, di nuovo tedeschi e statunitensi (ma sicuramente mi sono dimenticata qualcuno), nonchè le donne in generale e tutti i "coglioni" che non lo votano, ora ironizza sulla tragedia dei desaparecidos che, secondo la sua ilare visione del potere e della morte, venivano portati a fare dei giretti in aeroplano durante le belle giornate di sole... Alle reazioni indignate dell'Argentina, il Governo ha reagito con altrettanta indignazione per l'ennesimo caso di travisamento malevolo e strumentale: in fondo il Premier ha specificato che "fa ridere ma è drammatico".
Strana concezione del comico...

Il buonumore del Premier è contagioso e conquista sempre più elettori: in questi giorni la Sardegna fa registrare una netta vittoria del candidato del PDL, Cappellacci, al grido di "un sorriso ed una villetta sul mare per tutti". Però, se qualcuno considerasse l'elevatissimo numero di astenuti e schede bianche o nulle, potrebbe captare un vago senso di sconforto tra gli elettori. Ma la vittoria del PDL è comunque netta, come ammette anche lo sconfitto Soru che, dopo aver chiaramente azzeccato la campagna elettorale, sfodera le sue doti profetiche anche nei confronti del suo partito: "Il Pd ha comunque un grande futuro davanti".
Tanto di Cappel(lacci)o!

Doti profetiche, dicevamo... ed infatti subito dopo la debacle in Sardegna Veltroni ha deciso di dimettersi per salvare il PD. Caro Veltroni, è vero che finalmente sei uscito dal limbo ed hai preso una decisione, ma da questo a salvare il PD ce ne corre... Dopo laboriose consultazioni per trovare il nuovo leader, in cui le molte anime della sinistra italiana hanno dato di nuovo mostra di scarsissima coesione, la scelta è caduta su Dario Franceschini: finalmente un volto nu... finalmente una delle solite facce.
"Chi lascia la strada vecchia per la nuova..."

Intanto i media si occupano ancora diffusamente del maltempo e della neve (questa grave ed inspiegabile anomalia metereologica nel mese più freddo dell'anno...). E la neve, bianca e silenziosa, avvolge e copre ogni notizia sul processo Mills, l'avvocato inglese condannato per essersi lasciato corrompere al fine di testimoniare il falso in due processi contro la Finivest, nonostante non sia stato specificato l'ammontare delle mazzette, le coordinate spazio-temporali, le motivazioni e l'identità del diabolico corruttore. Nelle carte personali l'avvocato menzionerebbe un certo Mr.B. Io un'ideuzza ce l'avrei...
Chiamiamo Poirot o Coliandro??

Un altro tema tristemente ripetuto è ancora quello, drammatico, sull'escalation degli episodi di stupro e violenza sulle donne e, in generale, sul problema della sicurezza. Il Governo prende atto delle reazioni del popolo, che decide di farsi giustizia sommaria, ed interviene per ristabilire l'ordine civile e giuridico: basta aggressioni random, organizziamo delle vere e proprie ronde! Formate da agenti e carabinieri in pensione, avranno in dotazione solo ricetrasmittenti e cellulari con cui avvertire le forze dell'ordine. Ma non sarebbe più semplice aumentare direttamente le forze dell'ordine?
Sicurezza fai-da-te

Intanto a Lampedusa e Milano gli immigrati appiccano il fuoco ai centri d'accoglienza ormai trasformati in centri di identificazione ed espulsione, forse per portarsi avanti con la prassi tutta nostrana di bruciare stranieri e senza tetto, prima che lo facciano i soliti giovani annoiati delle famiglie bene. L'unico che cerca di gettare acqua sul fuoco è Fini, che incita a mantenere la lucidità e a non associare criminalità e immigrati.
Il problema immigrazione è incandescente!

Per dimostrare che Fini ha ragione, chiudo con questa storia incredibile di una signora italiana che, secondo il manuale del perfetto pirata della strada, investe un bambino, fugge semza prestare assistenza e poi, ecco il colpo di genio (del male), torna dalla famiglia della piccola vittima per chiedere il risarcimento per i danni all'auto.
Senza Parole

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Secondo me è stato Mister Bean a corrompere Mills...ha il tipico sguardo da furbetto e in più non parla mai

Anonimo ha detto...

Per me la cosa più importante che è riuscito a fare Mr. B è aver trasformato la politica in uno spazio promozionale, una sorta di "campagna elettorale perpetua" dove vendere slogan e idee spesso irrealizzabili, un campo in cui lui è destinato a vincere... visti gli avversari che ha attualmente.

La cosa più triste che ha fatto buona parte del popolo italiano, è essersi adeguata a questo nuovo corso e a premiare solo lo slogan più divertente, o la promessa più coraggiosa, o la battuta più estrema... esattamente come in un reality, dove col televoto assolvi tutti i tuoi obblighi di scelta.

Forse mai come oggi, qui, prende preoccupantemente aderenza con la realtà la battuta: UNA RISATA VI SEPPELLIRA'... ma non posso resistere dal chiudere con una seconda battuta...

IL MONDO FINIRA' A CAUSA DELL'INDIFFERNZA DELLA GENTE... MA IN FONDO, CHISSENEFREGA!

Vercellik ha detto...

La colpa non è, ahinoi, di Mr B. o comunque non solo sua, come dice giustamente Hawking pur non essendo né psicologo né biologo, il fatto è che l'essere umano medio è geneticamente inadatto a reggere la civiltà democratica (lo fa, ma con sforzo culturale, ma non si nasce democratici né lo si rimane senza sforzo)

alla luce di questo elemtare e lapalissiano deterministmo behaviourista si capisce bene la storia delle organizzazioni politiche e civili umane.

Allora AUT mi date carta bianca e provo a modificare il genoma e creo una nuova specie (almeno a livello cognitivo) più compatibile con la democrazia e meno gonza verso le pubblicità e le propagande AUT vi ribeccherete i Mr Bean e i vari populismi (nazisti, comunisti e capitalisti) da qui all'eternità.

A vous la choix

Mini-oligarchia ha detto...

La legge dovrebbe essere uguale per tutti e se Berlusconi avesse avuto le palle e la coscienza pulita si sarebbe fatto processare come un normale cittadino senza immunità di sorta, depenalizzazioni assortite e leggi di prescrizioni su misura.
Ma in veste di pregiudicato incallito..è potenzialmente e naturalmente portato ad "evadere" prima di essere ingabbiato. Furbo lui, coglioni ed ignorantelli gli italiani. Benito non docet.

Anonimo ha detto...

Beh, ovvio che in un mondo perfetto dovrebbe essere così.
Quello che mi incuriosisce molto invece, è capire quanto efficaci siano i meccanismi che la classe dirigente usa per condizionare i nostri bisogni, per illuderci che siamo in pericolo e che serve sempre una nuova legge...

Lo dico con un po' di imbarazzo (forse ingenuità), ma ancora mi stupisco di come riescano a confondere la maggior parte delle persone e soprattutto come questo "sistema" riesca a spegnere progressivamente la parte migliore di ognuno di noi, renderci sempre un po' più egoisti e disinteressati, e sempre un po' meno speranzosi...

Non parlo solo della politica italiana (che è spudorata nell'uso di certe tecniche), ma anche del mondo della finanza, del lavoro, dell'istruzione... tutti ambienti legati a doppio filo l'uno all'altro purtroppo...

θάνατος ha detto...

la grande falciatrice si avvicina...

Serola ha detto...

Quella di Mr. Bean è moooolto carina!! ;)

E Vercellik, non sapevo avessi tali conoscenze genetiche e/o poteri divini, la prossima volta ci penserò bene prima di sfidarti alle xxx-iadi.

Comunque la grande falciatrice non c'ha una gran mira... :(

Grazie a tutti per i commenti, molto interessanti: mi avete ispirato il nuovo post, se volete continuare a commentare siete i benvenuti.

Ciaociao
Sere